Quanto conta l'inci V.2 [TAG]








Eccomi con un nuovo look al blog (vi piace? accetto critiche e pacche sulle spalle :D) e con un nuovo tag a cui rispondere.
Quando Sue di Cosmetic Mind chiama io non posso che rispondere con gioia, se poi si parla di inci la frittata è fatta e il mio entusiasmo raggiunge picchi molto alti!
Ormai lo sapete io e il mondo bio siano conoscenti da lungo tempo, con alti e bassi in passato, ma da circa 6 anni amici fedeli.
Ho deciso di essere più attenta e conscia di quello che mi spalmo addosso sia per me, e i risultati li vedo eccome, sia per il nostro Pianeta che dovremmo proteggere e non deturpare ed inquinare.
Il tag si compone di 15 domande a cui rispondere, si possono invitare altre blogger a partecipare o meno, basta citare l'ideatrice :)
Veniamo alle domande:




1. In che modo hai iniziato ad interessarti ai prodotti bio?
Come ho già raccontato più volte in casa mia ci sono sempre stati prodotti bio, mia mamma utilizzava spessissimo prodotti Weleda o Dr Hauschka, ma io crescendo ovviamente scontenta della mia pelle impura e dei miei capelli sottilissimi e crespi sono caduta nella trappola del marketing dei prodotti siliconici che tanto promettono e poco fanno. Avevo quindi qualche risultato estetico alle prime applicazioni peggiorando la mia base. Circa 7 anni fa tramite il web ho ricominciato ad interessarmi ai prodotti ecobio, probabilmente cominciando anche a tingermi di rosso con l'henné e quindi leggendo vari forum che oltre di questa erba parlavano anche di cosmesi ecobio, etica e inci. Da li piano piano ho finito o buttato tutti i miei prodotti siliconici, acquistando prodotti bio e piano piano la mia pelle e i miei capelli sono migliorati esponenzialmente.

2. Quale è stato il tuo primo acquisto bio?
Il primo ordine bio online fatto con coscienza ancora lo ricordo: pausa pranzo in ufficio, circa 6 anni fa, assieme ad una collega (ciao Manu!) su Eccoverde. C'era qualcosa sicuramente di Antos....
Mentre già acquistavo comunque prodotti ecobio al Naturasi da circa un anno, ma la scelta ai tempi era davvero misera.

3. Quale è il tuo ultimo acquisto bio?
Ho acquistato lo scorso week end in Trentino dei prodotti certificati Icea che si trovano alla Conad (che a Milano non ho..) marca Naturaline. Sto già testando qualcosa che presto vi recensirò. Ho fatto anche una bella scorta di prodotti Bjobj online, di cui vi ho già recensito la Maschera Pre Shampoo (qui).

4. Il prodotto bio di cui proprio non puoi fare a meno?
Sue questa domanda è proprio crudele!!! Come si fa a sceglierne UNO?!?! eheheh no dai sono davvero tanti! Posso dirvi quali sono i prodotti che sto comprando e ricomprando da un po': Il Gel Detergente Delicato Bimbi di Biofficina (la review qui); la Maschera Purificante e Tonificante alla Rosa di Dr Organic (qui), il Balsamo Volumizzante di Biofficina ( qui la sua recensione, lo trovo ottimo per tutto l'anno a parte questi due mesi super caldi in cui necessito di qualcosa molto più idratante) e poi direi anche l'henné che sia neutro o colorato, per dare spessore e volume ai miei capelli oltre che colorarli.

5. Che rapporto hai con le marche da supermercato che si autoproclamano bio?
A volte mi arrabbio, altre volte rido. Ormai, visto che il bio "va di moda", e purtroppo devo ammettere che oltre una maggiore consapevolezza che mi fa molto piacere, c'è anche tanto seguito da pecorone che mi irrita, questa parola si vede ovunque. Ecobio non vuol dire solo assenza di siliconi e paraffina, ma dovrebbe descrivere un prodotto fatto con ingredienti coltivati biologicamente (senza sostanze chimiche), formulato bene nel rispetto della nostra pelle e del nostro ambiente. Poi anche io per carità acquisto prodotti da supermercato con buon inci ogni tanto (sempre meno devo essere sincera), ma l'importante è essere consapevoli, è saper leggere le etichette quanto meno per le certificazioni e quant'altro. Per non farsi fregare solo dalla parola Bio messa a casaccio su un flacone.

6. Quale è la marca che hai bandito dal tuo bagno?
devo fare l'elenco? Vivendo da anni da sola per fortuna il mio bagno è un bel paradiso bio, e avevo convinto anche il fidanzato ad usare questi prodotti. Vive con me da Settembre e sui prodotti corpo e capelli ci siamo, però da qualche mese i deodoranti che gli propinavo su di lui non funzionavano...fa un lavoro a volte manuale e a Milano ci sono stati 40 gradi...e si sa l'omo ha da puzzare! Però insomma per il benessere della nostra vita amorosa e per  non farlo andare in giro puzzolente gli ho concesso un deodorante da supermercato da uomo bello strong, un Infasil mi sembra. Si l'ecobio però se funziona! E andare in giro puzzolenti non è una opzione accettabile :)

7. Quando di inci sapevi poco o nulla, hai mai  fatto qualcosa di cui ti sei pentita?
Anche io usavo l'olio Johnson's, ebbene si. Credo negli anni del liceo, me lo spalmavo ben bene sulle mie gambe secche dopo la doccia..inutile dire che la mia pelle peggiorava sempre di più. Poi mi ricordo di vacanze all'estero da cui tornavo con scorte infinite di prodotti siliconici, ma dal packaging e dalle promesse veramente accattivanti. E poi credo di aver fatto di tutto ai miei poveri capelli: tinte, decolorazioni, piastra, impacchi al silicone.....e mi stupivo che facessero pena.

8. Quali sono i pregi e le soddisfazioni del passare ai prodotti bio?
Io mi ritengo molto fortunata, non ho avuto un passaggio critico dai prodotti tradizionali al bio, forse perché è stato inizialmente inconscio e graduale. E da quando uso prodotti bio io non vedo che miglioramenti. Sui capelli soprattutto: avevo capelli perennemente sopra le spalle, che non crescevano perché probabilmente si spezzavano, sfibrati, pieni di doppie punte ma sporchi prestissimo, piatti e crespi. Ora non ho dei capelli splendidi, ma sono migliorati tantissimo! Sono sempre sottili e un po' debolini ma questa è genetica, però crescono, non ho una doppiapunta, sono lucidi e riesco a togliere il crespo con facilità e i prodotti giusti, riesco a mantenerli puliti più a lungo, insomma davvero un cambiamento super positivo. E vale anche per la mia pelle che pur rimanendo mista e sensibile con qualche impurità non è più spenta e piena di brufolini.

9. Hai mai "spignattato"?
Anche a me il termine fa abbastanza ridere. Da una connotazione semplicistica e scherzosa di una materia che invece è seria e per nulla semplice. Fin da ragazzina mi piaceva sperimentare su di me impacchi per capelli e scrub con ingredienti casalinghi, da li poi qualche anno fa sono passata a prepararmi maschere per capelli che potessero durare più di qualche applicazione e poi a preparami un paio di cose in casa. Prima però mi sono informata, ho studiato (ho anche seguito per due anni il corso di tecniche erboristiche all'Università quindi avevo già una buona base), ho chiesto ad amiche che già lo facevano insomma non è una cosa per tutti secondo me. E fare le cose non bene è davvero rischioso.

10. Controlli sempre l'inci dei prodotti che acquisti? Prima o dopo averli acquistati?
Per fortuna ormai ci sono marche su cui vado sul sicuro. Non ho bisogno di leggere prima dell'acquisto l'inci dei loro prodotti perché già so che fanno le cose per bene, mi piace però ovviamente leggerlo dopo per capire quali ingredienti ci sono e capire quali ingredienti piacciono o non piacciono alla mia chioma o alla mia pelle. Mentre per i prodotti che non conosco o di cui ho sentito solo parlare assolutamente si controllo l'inci prima dell'acquisto. Qualcosa per fortuna so e per gli ingredienti di cui non sono sicura mi affido alle app con E' verde o ai siti Saicosatisplami, etc.

11. Sei disposta a pagar di più per un prodotto bio? E Perché?
Assolutamente si.
Preferisco pagare di più, ma acquistare un prodotto che so essere fatto bene, da una azienda che utilizza solo ingredienti biologici, che non sfrutta i propri lavoratori, che magari è italiana, che sta attenta all'ambiente. Preferisco pagare di più, ma sostenere realtà come queste, che risparmiare qualche euro comprando prodotti con buon inci ma di multinazionali che comunque inquinano con altri prodotti, sono causa di deforestazioni, di sfruttamento umano e di inquinamento. Quei pochi euro risparmiati in realtà ve li fanno pagare cari.

12. Credi che questa del bio sia una moda passeggera o che le cose possano davvero cambiare?
Voglio vedere positivo e credo che finalmente la maggior parte delle persone comincia.no ad aprire gli occhi. Però purtroppo per alcune persone si, è assolutamente una moda.

13. Influenzi familiari o amici nell'acquisto di prodotti bio?
Allora per fortuna mamma e papà già se la cavano da soli. Il fidanzato è stato adeguatamente istruito (o costretto?) ad utilizzare prodotti bio. Gli amici dipende, alcuni che magari vedo sono già interessati  a questo mondo cerco di spiegare loro il perché della mia scelta bio, cerco di indirizzarli sui prodotti giusti o consiglio siti da cui acquistare. Amici che magari hanno problemi di pelle e capelli  cerco di consigliarli sul perché li hanno, che magari è colpa proprio dei prodotti che usano, do loro giusto una "piccola spinta" verso questo mondo, quanto meno per provare. Alcuni mi ascoltano altri meno. Altri amici secondo me sono senza speranza :) e non è neanche giusto rompere loro troppo le balle.

14. La tua scelta bio si estende anche al make up?
Io non sono una maniaca del make up, di base perché non ho una grande tecnica di trucco, quindi ho molti trucchi perché sono comunque una compratrice compulsiva, ma non ne uso quotidianamente molti. Sicuramente di makeup ho avuto qualcosa di non bio fino a poco tempo fa, con buon inci magari ma non tutto. Totalmente ecobio credo di averne la quasi totalità solo adesso: avendo trucchi davvero vecchi ho fatto pulizia poco tempo fa e quando ho riacquistato mi sono orientata su prodotti buoni. Anche se ad esempio ho tantissimi prodotti Neve Cosmetics che NON è ecobio. Ho anche acquistato i Diva Crime di Nabla perché la resa è imbattibile e anch'essi non sono ecobio, quindi sul make-up preferisco un buon inci con ottima resa, che un prodotto bio che poi non userei mai perché non mi soddisfa.

15. Cosa vorresti trovare nella tua bioprofumeria ideale?
Vorrei tutti quei brands italiani che fanno le cose per bene, con tutta la loro campionatura. Magari dei brands stranieri a rotazione e in offerta, tante erbette ed henné, delle giornate tematiche su una marca o con incontri sulla cura di pelle, capelli, giornata trucco e ovviamente dei commessi preparati, gentili e con tanta pazienza :)

Queste erano le domande che rigiro, sperando di rendervi felici con questa nomina perché mi piacerebbe molto leggere le vostre risposte, a La stanza Segreta , SemplicementeBio, BeautyRo  e Il Mondo Bio di Rita <3

E invito ovviamente chi ne abbia voglia a partecipare a questo Tag davvero carino ed interessante.




20 commenti

  1. La nuova grafica mi piace tantissimo complimenti! Mi è piaciuto molto questo tag è davvero interessante e ricco di spunti, penso di partecipare anch'io a breve ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!!! ci ho messo un po' a trovare una grafica pulita ma con qualcosa di originale e questa mi ha subito colpita :)
      non vedo l'ora di leggere le tue risposte allora!

      Elimina
  2. Grazie del tag! :D provvederò a scrivere il mio! :)

    RispondiElimina
  3. Innanzitutto la grafica, mi piace tantissimo, è fresca, pulita e ordinata ( sono del segno della vergine :D ossessionata da schemi e schemetti, ma in casa sono un disastro :D ... Se ci riuscirai, come ti avevo già detto, inserirei il widget sulle etichette in modo da orientarsi meglio, per il resto bello bello. Poi grazie per avermi citata ❤️ E credo che le mie risposte saranno simili alle tua, tranne che mia madre con il cappero che conosce Hauschka, da poco però sono riuscita a spiegargli la differenza tra balsamo e shampoo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non sono della vergine e sono in casa super disordinata, ma nei blog e in generale nella parte visiva amo anche io la pulizia e l'ordine :)
      Stasera se riesco studio quel link che gentilmente mi avevi passato! baci

      Elimina
  4. Molto molto carina la grafica! Mi piace molto sia l'header sia l'anteprima dei popular post :D

    RispondiElimina
  5. La grafica è molto carina, non invasiva e leggera da caricare!
    Quanto al tag mi piace molto, super interessante, forse te lo faccio anche io :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie :) ma certo! io non taggo mai troppa gente, visto che in passato mi è capitato che cancellassero il mio invito : 0, non so mai se fa piacere o no ahah
      quindi sentiti libero e invitato a partecipare al tag!

      Elimina
    2. Sai a volte ci si sente costretti e magari non a tutti va di partecipare al tag o non piace il tag in sé.
      Colgo l'occasione anche per ringraziarti del tag al giveaway su Instagram, è uno di quei casi in cui non so come rispondere perché non partecipo mai ai giveaway :/
      Buona domenica :)

      Elimina
  6. Grazie mille per avermi nominata, passo subito alle risposte di questo bellissimo tag ^_^
    Bellissimo anche il nuovo look del blog :)

    RispondiElimina
  7. Mia madre ha la capacità di accantonare il Siero viso purificante di Biofficina Toscana (che io le ho regalato) per le sue cremine Clinians, ti ho detto tutto. E' che proprio non ci arriva a volte. Mentre papà è già più attento ai miei consigli e di tanto in tanto si fa guidare. Fidanzato è stato anche lui obbligato mentre mia cugina è proprio una causa persa... -_-
    Ho adorato leggere le tue risposte al tag, la pensiamo uguale su molte cose! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche le tue risposte mi sono piaciute molto e ho intravisto tante somiglianze :3
      Ecco c'è poi la categoria di chi preferisce spendere molto con prodotti tipo Clinians, Aveda o cose così e sono proprio irremovibili! però insomma ognuno fa la propria scelta....noi possiamo provare a divulgare il verbo bio, ahahaha, ma tanto ci sarà sempre chi non ascolterà! Amen!

      Elimina
  8. Che bel tag! Bellissimo scoprire come è nata la tua passione e i segreti e cosa ne pensi di tutto! Bravissima!!!! ❤️

    RispondiElimina