lunedì 11 maggio 2015

Henné de Shiraz & il Ritorno ai Capelli Rossi





Ciao a tutti
oggi vi parlo di questo Henné de Shiraz che ho deciso di farmi, per tornare ad avere riflessi rossi sulla mia chioma.
Sono stata rossa davvero per tantissimi anni, solo negli ultimi due ho optato per un castano molto scuro con una parentesi verde petrolio, mi piace molto cambiare colore dei capelli per chi non lo avesse capito :P. Però ultimamente i riflessi rossi mi chiamavano a gran voce così ho deciso di provare questo henné di facile reperibilità e dal buon inci, optando per una tonalità mogano.






Questa marca l'avevo già provata in passato con soddisfazione. Avevo provato il rosso rame, il lawsonia puro insomma, che mi aveva dato il tipico colore rosso caldo.
E' un bel barattolo di vetro da 150 gr per un costo di circa €5,50.
Io per i miei capelli alle spalle ne ho utilizzato poco meno di un terzo per una applicazione.
Io l'ho acquistato a questo giro al Natura Si, negozio biologico che si trova davvero in tantissime città d'Italia che oltre al vasto reparto alimentare ha un interessantissimo reparto cosmesi dove ogni volta mi perdo per almeno mezz'ora.
Lo trovavo anche all'Esselunga fino a qualche anno fa, qualcuna di voi sicuramente potrà confermarmi nel caso :)
De Shiraz propone davvero tante tonalità, che però non sempre si trovano tutte presenti nei vari store,  ma devo dire che nel corso degli anni li ho visti tutti (proprio in un Esselunga gigante era presente tutta la linea).





Questa volta ho optato per il mix Mogano, poiché voglio tenere comunque i miei capelli su tonalità scure e con riflessi non aranciati.
Come vedete gli inci sono validi e il prodotto è certificati Icea.
Sulla confezione consigliano di applicarlo su capelli bagnati ma non lavati, preparando la polvere con acqua calda e tenendolo in posta circa 90 minuti.



Io sinceramente ho preferito prepararlo nel solito modo con cui preparo l'henné e che non mi ha mai deluso: quindi ho aggiunto acqua molto calda alla polvere a cui ho aggiunto il succo di mezzo limone. Poi ho lasciato ossidare, coprendo bene la ciotola, per mezzora. La lunga ossidazione aumenta la fuoriuscita proprio dei riflessi rossi/ramati per questo  ho scelto un tempo breve.

UPDATE: mi dicono che ossidazioni lunghe fanno uscire rosso freddo e corte rosso caldo. Bene io ho sempre fatto l'opposto...quando li facevo rosso rame lo lasciavo in ossidazione ore, e oggi solo mezz'ora...comunque quanto meno il risultato è sempre stato quello da me desiderato...
Su questo della Shiraz neanche consigliano l'ossidazione...
insomma ditemi voi come lo fate, io in questa maniera mi sono sempre trovata bene :)
Anzi leggevo che alcune lo congelano per renderlo più colorante...qualcuno lo fa? come si trova?

La polvere è molto fine e pura, si prepara con facilità con l'acqua, e anche senza yogurt il composto è denso e cremoso. 
Ho aggiunto un cucchiaino di miele per dare un po' di effetto idratante.
Per i tempi di posa invece ho deciso di esagerare e l'ho tenuto in posa per ben tre ore sui capelli leggermente inumiditi (oggi avevo tutta la giornata libera) così da rendere il colore intenso.



Ovviamente come al solito dopo l'applicazione della pasta sui capelli divisi in ciocche con i mollettoni , ho ben incellophanato  la testa. Sopra ho messo anche un telo per mantenere bene la testa al caldo.
Non ho utilizzato lo shampoo dopo aver sciacquato super bene i capelli, ma una maschera idratante, una comunque che non mi appesantisce i capelli ovvero la maschera all'olio di Macadamia di Omia.
Ultimo risciacquo con un bicchiere di acqua fredda demineralizzata, due cucchiai di aceto e tre gocce di oe di ylang ylang: capelli lucidissimi, puliti più a lungo e profumati. 
In più ho letto che un risciacquo acido dopo aver fatto l'henné lo fissa meglio. Io ho voluto aggiungere l'oe per dare un buon profumo e perché è un'olio che rinforza il fusto. 
E' la prima volta che lo provo dopo l'applicazione dell'henné.

Ho deciso di non utilizzare lo shampoo perché sto sperimentando il "no-poo" o meglio da circa una decina di giorni sto alternando lavaggi con lo shikakai a "lavaggi" con l'henné (prima cassia ora questo) perché ultimamente i capelli si sporcavano un po troppo velocemente e voglio provare a riequilibrare un po la cute con le erbe. I capelli per altro risultano belli quindi non è male come idea, ovviamente è poco pratica e non riuscirei a farla per sempre e poi amo troppo gli shampoo per abbandonarli :)
Non sono sinceramente totalmente d'accordo con questa nuova moda di non utilizzare lo shampoo perché a parte la scarsa praticità credo che un bel lavaggio con uno shampoo ecobio delicato e ben bilanciato sia un toccasana per la cute e i capelli, ma ogni tanto secondo me provare un periodo breve solo a polveri faccia bene. Ovviamente se con lo shikakai o qualche altra polvere vi trovate bene, altrimenti sforzarsi per poi avere dei brutti capelli non ha assolutamente senso!

Il risultato di questa polvere mi piace abbastanza, per ora i riflessi rossi sono ancora abbastanza tenui, ma credo che con altre due applicazioni raggiungerò il colore che desidero.
Tenete conto che tre mesi fa ho fatto una tinta chimica quindi l'henné ha un po' più di difficoltà ad attecchire al capello.
Come vedete oggi visto il caldo ho deciso di lasciare asciugare i capelli all'aria.
Sono molto lucidi e al sole hanno davvero dei bellissimi riflessi, sono voluminosi e corposi.





PRO
  • colore naturale
  • rinforza i capelli
  • prezzo e reperibilità

CONTRO
  • tempi di posa come tutti gli henné 



Voi utilizzate l'henné e come lo preparate?



Come sempre i miei pro e contro sono frutto della mia personale opinione e i contro non per forza sono difetti o critiche a se stanti, ma nella completezza di una recensione trovo importante e sintetico individuare aspetti positivi e negativi di un prodotto.

10 commenti:

  1. So anch'io che se l'hennè viene lasciato ad ossidare di più i riflessi escono più ciliegiosi. In realtà con l'hennè è sempre tutto molto soggettivo, io ho provato in tutti i modi: congelandolo, lasciandolo ossidare a lungo, a breve, con o senza componenti acide, per colorare colora sempre, e le differenze in fatto di colore sono sempre state minime.
    Questo hennè l'ho sentito nominare, ma non mi è mai capitato di trovarlo in giro, purtroppo :( l'hennè puro di questa marca vira al rame, io punto di più ad un ciliegioso, forse la tonalità mogano andrebbe meglio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma infatti anche io il tono caldo o freddo l'ho sempre ottenuto dal mix di henné o dalla provenienza della polvere più che dal tempo ossidativo (quindi non vale la pena congelarlo?) perché io sono uscita carota anche dopo 12 ore di ossidazione sinceramente! però se cerchi in effetti molte dicono che più ossidazione = più color ciliegioso....misteri
      Questo si non ha riflessi ramati per nulla! mi piace molto. al prossimo giro non lo ossido neanche va, come dicono le istruzioni
      baci!

      Elimina
    2. Secondo me no, non ne vale la pena congelarlo. Anche perchè è un bello sbattimento, già tutto il procedimento dell'hennè non è che sia proprio una cosa immediata :D
      Io differenze non ne ho notate, però parto da una base scura, se tu hai un castano medio potresti tentare, magari qualcosina cambia!
      Un bacione :*

      Elimina
  2. Fino ad un annetto fa pensavo di fare l'henné ma finirei per fare dei grossissimi pasticci, a malapena riesco a mischiare olio di cocco e miele in un pentolino. Poi sono impaziente come poche persone al mondo e non riuscirei a sopportare ore ed ora di posa, quindi ti ammiro molto per il coraggio :'D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha grazie!!! guarda è che io ho proprio dei capelli sottili e delicati, le tinte li uccidono!! l'henné invece me li rinforza ben bene quindi mi armo di coraggio, e tanta pazienza e lo faccio :)
      Poi le tonalità mi piacciono molto, già volessi dei toni più particolari sarei fritta!

      Elimina
  3. Io non faccio l'henné perchè tingo i capelli da parecchio tempo:) mi piacerebbe però provare quello neutro per rinforzare un po i miei capelli baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. te lo sta consiglio! a me li rinforza e ispessisce!

      Elimina
  4. Ho fatto l'altro giorno l'hennè proprio come l'hai fatto tu XD Ho utilizzato pure io a fine risciacquo la maschera all'olio di macadamia, giuro che non ti ho spiato dalla finestra ^_^ Ti sono usciti proprio dei bei riflessi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aahahahah che telepatia! ma si quella maschera è perfetta post henné perché idrata bene e poi è economica quindi mi sento meno in colpa ad utilizzarne abbondantemente!
      Grazie! si dai i riflessi non mi dispiacciono , settimana prossima farò un altro giro di henné sperando di intensificarli ancora in pochino!

      Elimina
  5. Sapete per caso se può essere usato anche per i tatoo?? E qual è la procedura di preparazione?? Grazie

    RispondiElimina

Blogger template designed By The Sunday Studio.